Mi presento

 

Mi chiamo Mauro Muccioli e faccio finta di essere uno scrittore…

In realtà sono un Programmatore Informatico e, soprattutto, un sognatore incallito!

Sono nato nel 1976 a Rimini e attualmente vivo nella mia splendida Viserba.

Sono padre di una meravigliosa bambina di nome Giorgia, la mia piccola, grande principessa, la donna più importante della mia vita.

Poco tempo fa ho affrontato un periodo molto complicato, un periodo che mi ha messo di fronte a scelte importanti e che mi ha fatto capire che nei momenti più difficili, trovare la forza dentro sé stessi è fondamentale e affascinante nello stesso momento.

Ogni volta che cadi raccogli qualcosa…

Era la vigilia di Natale del 2013, vivevo in una piccola abitazione che non sentivo mia. Il camino era acceso, il suo compito era quello di illuminare quella notte per me così importante.

Iniziò a piovere sulla mia Viserba…

Il rumore della pioggia sulla lamiera vinceva contro quello dei miei silenzi. Ero triste, dentro di me sentivo il bisogno di aiuto, di qualcuno che capisse quello che provavo e sentivo, ma ero senza voce, non riuscivo ad urlare le mie paure, le mie ansie, i miei mille pensieri.

Quel pomeriggio avevo lasciato sul tavolo dei fogli che mia figlia aveva colorato, solo in parte.

Seduto davanti al camino, con la pioggia che cadeva incessante, con dei fogli bianchi sul tavolo posto di fronte a me. In quell’attimo pensai… “mi manca solo una penna”.

Se la mia voce non era udita da nessuno e se le mie urla erano solo un eco dentro la mia anima, potevo fare solo una cosa per farmi sentire, avevo solo una strada da percorrere…

Presi una penna!

Quella notte, riscaldato dal fuoco del camino, circondato dal rumore della pioggia e bagnato dai miei sentimenti, nacque il finale del mio libro…

“Ai miei sogni non chiedo più nulla”, da quella notte, ha dato voce ai miei silenzi!